Morti sul lavoro in calo in provincia: due vittime nel primi sette mesi del 2019

I dati dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering realizzato sulla base dei dati Inail: nel 2018 le morti erano state sei

Nel giorno in cui la provincia di Latina piange un morto sul lavoro arrivano i dati dell’Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering realizzato sulla base dei dati Inail secondo i quali il territorio pontino nei primi sette mesi del 2019 ha avuto soltanto due vittime, in controtendenza rispetto ai numeri su scala nazionale che parlano di un aumento dei morti del 4,3%.

Dal 1 gennaio al 31 luglio scorso le vittime in Italia sono state complessivamente 599 delle quali 432 rilevate e 167 in itinere con un’incidenza dei lavoratori stranieri del 18,1%. In pratica ci sono 85 vittime al mese in Italia. A guidare la classifica c’è la Lombardia con 62 decessi mentre il Lazio è al secondo posto con 42 vittime delle quali 31 a Roma. Per quanto riguarda la provincia di Latina nel periodo preso in esame si sono registrati due morti rispetto ai sei dello scorso anno: siamo dunque  al 79esimo posto in classifica con una incidenza del 9,4%, indice calcolato rispetto ad un numero di occupati che ammonta a 212.873 unità mentre Frosinone si trova al 50esimo posto con tre vittime e un’incidenza del 19%.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo lo studio di Vega Engineering a mietere più vittime nei luoghi di lavoro su scala nazionale sono il settore delle attività manifatturiere con 59 morti e quello delle costruzioni con 55.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Coronavirus: altri 49 contagi in provincia. I numeri più alti a Latina, Cisterna ed Aprilia

  • Coronavirus, 543 casi nel Lazio su 15.500 tamponi effettuati in 24 ore. Cinque morti, 112 guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento