Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Libertà di informazione, un murales per Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

L'opera d'arte sarà inaugurata venerdì nella piazza che il Comune di Latina ha intitolato ai cronisti uccisi in un agguato a Mogadiscio

La piazza che la città di Latina ha dedicato ad Ilaria Alpi e Miran Hrovatin si arricchisce di un’opera d’arte. Venerdì 10 settembre alle 11 saranno infatti ufficialmente inaugurati due murales realizzati dall'artista Alessandra Chicarella nell'ambito di un progetto che mette insieme la riqualificazione di un quartiere della città e la memoria della giornalista Rai uccisa insieme al suo operatore in un agguato a Mogadiscio il 20 marzo 1994.

Si tratta di una ulteriore tappa di un percorso di collaborazione tra il Comune di Latina, la Federazione Nazionale della Stampa Italiana e l'associazione Articolo 21, percorso che ha preso il via a maggio 2018 e che si pone come obiettivo quello di tenere alta l’attenzione sull'importanza della libertà di informazione e sensibilizzare soprattutto i giovani sull'importanza delle inchieste giornalistiche che si occupano di temi scottanti come quelli ambientali e sociali.

La piazza intitolata alla Alpi e a Hrovatin da venerdì ospiterà quindi i murales realizzati grazie al contributo del Comitato ‘Piazza Alpi’ e di Enel Distribuzione. Alla cerimonia saranno presenti i rappresentanti del comitato civico, il delegato di Enel distribuzione, il sindaco di Latina Damiano Coletta, il Presidente della Fnsi Giuseppe Giulietti, Mariangela Gritta Grainer che ha seguito l'inchiesta parlamentare sul caso Alpi e l'avvocato Giulio Vasaturo che per conto di Fnsi e UsigRai ha chiesto la riapertura delle indagini sull'omicidio rimasto ad oggi ancora senza responsabili, a più di 25 anni da quel tragico agguato che è costato la vita ai due cronisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libertà di informazione, un murales per Ilaria Alpi e Miran Hrovatin

LatinaToday è in caricamento