Cronaca

Narcotizza e rapina un uomo sul treno Roma-Napoli, arrestato dalla Polfer nega tutto

Il 55enne avrebbe fatto bere un succo di frutta con del sonnifero per poi appropriarsi di 1400 euro all'altezza di Latina scalo

E’ finito in manette a distanza di alcuni mesi il pakistano accusato di avere narcotizzato e poi derubato un altro straniero a bordo del treno Roma-Napoli all’altezza della stazione di Latina scalo.

Javed Ikbal, 55 anni, l’8 dicembre dello scorso anno avrebbe avvicinato un cittadino originario dello Sri Lanka mentre entrambi attendevano alla stazione Termini un treno per Napoli. Una volta saliti sul convoglio, secondo il racconto della vittima, all’altezza di Latina Ikbal avrebbe offerto al compagno di viaggio un succo di frutta dopo aver bevuto il quale avrebbe perso i sensi e quando si era svegliato lo straniero era sparito insieme al suo denaro, circa 1400 euro custoditi nel bagaglio. Arrivato a Napoli era stato portato in ospedale e dagli esami effettuati era emerso che aveva assunto benzodiazepine: è stata la vittima a riconoscere il pakistano tra le foto che le sono state mostrate e domenica la Polfer è riuscita ad arrestate Ikbal su mandato del sostituto procuratore Giuseppe Bontempo.

Questa mattina l’interrogatorio da parte del giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota in videocollegamento dal carcere di Poggioreale dove è stato condotto: il 55enne, accusato di rapina, ha negato qualsiasi responsabilità e ha dichiarato di non conoscere la vittima.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Narcotizza e rapina un uomo sul treno Roma-Napoli, arrestato dalla Polfer nega tutto

LatinaToday è in caricamento