Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Omicidio di Fabrizio Moretto, Ermanno D'Arienzo rimesso in libertà

Il giudice ha revocato la misura cautelare nei confronti del 64enne all'esito di una nuova consulenza che ha rivelato la contaminazione degli stub

Ermanno D’Arienzo, in carcere da dicembre scorso quale presunto responsabile dell’omicidio di Fabrizio Moretto, è tornato in libertà. Così ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Molfese che, accogliendo la richiesta dei legali Oreste Palmieri e Giancarlo Vitelli, ha revocato la misura cautelare.

A determinare tale decisione quanto emerso nell’incidente probatorio di mercoledì davanti allo stesso gip: in quella sede il perito nominato dal giudice e incaricato di analizzare nuovamente i tamponi degli esami Stub, aveva depositato una relazione dalla quale è emerso che non è possibile escludere la contaminazione nei locali della caserma dove gli accertamenti vennero effettuati.  “A parere di questo giudice e delle valutazioni specialistiche espresse – si legge nell’ordinanza di Molfese - non può affermarsi la bontà dell’esame Sub effettuato all’epoca avendo il perito evidenziato che non risulta possibile se vi è stato il fenomeno della contaminazione accidentale o innocente. L’aspetto di maggior rilievo utile a ritenere gli accertamenti svolto all’epoca quantomeno inquinati da fattori esterni risulta essere la contaminazione dei tamponi di controllo”. Di conseguenza gli elementi indiziari a carico di D’Arienzo “non appaiono più “univocamente convergenti a corroborare la prospettata riconducibilità dell’indagato alla condotta omicidiaria”. L'uomo è stato quindi scarcerato.

Fabrizio Moretto, 50 anni, era stato ucciso con un colpo di pistola alle spalle il 21 dicembre 2020 davanti la sua abitazione di Bella Farnia, un omicidio che secondo gli investigatori sarebbe stato una vendetta da parte di D’Arienzo per la morte del figlio Erik della quale era sospettato lo stesso Moretto. Adesso però l'impianto accusatorio dell'inchiesta, condotta dal sostituto procuratore Martina Taglione, perde un pezzo importante. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Fabrizio Moretto, Ermanno D'Arienzo rimesso in libertà
LatinaToday è in caricamento