rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Omicidio di Nadia Bergamini, martedì l'autopsia sul corpo della donna

La signora uccisa dalle percosse ricevute. L'esame autoptico contribuirà a fare luce sulla dinamica. In carcere il genero dell'anziana

Sarà eseguita nella giornata di domani, martedì 18 gennaio, l'autopsia sul corpo di Nadia Bergamini, la donna di 70 anni morta venerdì sera in ospedale dopo le percosse del genero, Antonino Salvatore Zappalà, 44 anni, ora in carcere. L'esame autoptico servirà a fare maggiore luce sulla dinamica di quanto accaduto all'interno dell'appartamento di via Casorati, a Latina. L'anziana, già fragile e con una disabilità che le impediva la deambulazione, aveva un ematoma cerebrale che i sanitari hanno tentato di rimuovere durante un intervento chirurgico. Presentava poi altri ematomi e contusioni su tutto il corpo, che non sembravano compatibili con una caduta accidentale. 

Proprio questo dunque sarà necessario accertare con l'autopsia: se effettivamente i segni lasciati sul corpo dell'anziana siano compatibili con le percosse e cosa abbia causato l'ematoma cerebrale. 

Si attende invece l'interrogatorio del 44enne, che si trova nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Quando gli agenti sono piombati nel suo appartamento l'uomo, apparentemente poco lucido e forse sotto l'effetto di sostanze alcoliche, non ha saputo fornire nessuna spiegazione e anzi ha reagito male nei confronti degli agenti ed è stato arrestato anche per resistenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Nadia Bergamini, martedì l'autopsia sul corpo della donna

LatinaToday è in caricamento