rotate-mobile
Cronaca

Operazione 'Nico', due condanne e due rinvii a giudizio

Due anni e due mesi con l'abbreviato a Nico De Monaco, Feola patteggia a due anni. Contestati a vario titolo reati di concussione, corruzione e legati agli stupefacenti

Si è conclusa con due condanne e due rinvii a giudizio l’udienza preliminare a carico delle quattro persone coinvolte nell’operazione ‘Nico’ che ad aprile dello scorso anno aveva portato all'arresto di Nicolino De Monaco, 55 anni, geometra del Comune di Latina e ad un provvedimento di obbligo di firma a carico di Pietro Cannone, 78enne pensionato di Latina, Maurizio Ciucci, 68enne di Roma e Aurelio Feola, imprenditore 65enne del capoluogo pontino.

Questo pomeriggio il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota ha condannato De Monaco, assistito dall’avvocato Giancarlo Vitelli che ha scelto il rito abbreviato, a due anni e sei mesi a fronte di una richiesta di quattro anni del pubblico ministero Valentina Giammaria. Feola, difeso dall’avvocato Maurizio Forte, ha invece patteggiato la pena a due anni di reclusione mentre Cannone e Ciucci, assistititi dall'avvocato Marcello Montalto, hanno optato per il giudizio ordinario e sono stati rinviati a giudizio. Il processo a loro carico inizierà ad aprile del prossimo anno.

Agli imputati erano contestati a vario titolo i reati di concussione e corruzione e reati legati agli stupefacenti. L'indagine condotta dai carabinieri del Nucleo investigativo tra il 2019 e il 2020 aveva consentito di scoprire che De Monaco, all’epoca impiegato presso il settore ambiente dell’amministrazione comunale, si faceva pagare da cittadini e imprenditori per concedere l'autorizzazione allo scarico delle acque reflue di competenza del suo ufficio e usava quel denaro per acquistare sostanze stupefacenti per uso personale. De Monaco avrebbe anche simulato l'avvio di istruttorie finalizzate al rilascio delle false autorizzazioni e utilizzato l'auto di servizio per recarsi dai tre indagati per riscuotere il denaro. Nel processo il Comune di Latina si è costituito parte civile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione 'Nico', due condanne e due rinvii a giudizio

LatinaToday è in caricamento