rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Operazione 'Reset', a dicembre udienza preliminare per 33 persone del clan Travali

Sono accusate a vario titolo di associazione di stampo mafioso finalizzata allo spaccio e alle estorsioni dai magistrati della Dda

Dovranno comparire davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Roma il 10 dicembre prossimo le 33 persone ritenute appartenenti al clan Travali e colpite da ordinanza cautelare a febbraio scorso nell’ambito dell’operazione ‘Reset’.

Gli indagati, 19 dei quali sono finiti in carcere, sono accusati a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dal metodo mafioso, di estorsione e omicidio, aggravato dalla finalità di agevolazione mafiosa. Tra loro ci sono Angelo, Salvatore e Giuseppe Travali, Francesco Viola, Luigi Ciarelli, Cristian Battello e Costantino Di Silvio detto Cha Cha.

L’operazione, condotta dalla Squadra mobile di Latina e coordinata dalla Dda di Roma grazie alle rivelazioni dei pentiti Riccardo e Pugliese, ha portato alla luce le modalità operative del gruppo criminale della famiglia Travali e le sue attività nel sistema dello spaccio di stupefacenti ma anche nelle estorsioni (sono venti quelle contestate), attività che riuscivano a gestire anche dal carcere.

Nell’udienza del 10 dicembre il gup dovrà decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio dei pubblici ministeri Corrado Fasanelli e Luigia Spinelli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione 'Reset', a dicembre udienza preliminare per 33 persone del clan Travali

LatinaToday è in caricamento