Operazione Smokin' Fields, Trano (M5S): "Grazie agli attivisti e ai cittadini sentinelle"

L'intervento del deputato del Movimento 5 Stelle sull'operazione contro il traffico illecito di rifiuti tra Latina e Roma

"Avevo segnalato nei mesi scorsi alcune importanti criticità nel settore ambientale in provincia di Latina. In particolare in un'nterrogazione congiunta con la capogruppo Ambiente del M5s Ilaria Fontana abbiamo segnalato il paradosso per cui si prevedevano autorizzazioni all’ampliamento dei volumi conferiti presso un impianto di compostaggio, già sottoposto a sequestro. Oggi l’operazione interforze della Direzione Distrettuale Antimafia e diretta dal Procuratore di Roma Michele Prestipino, a cui vanno i miei ringraziamenti insieme a quelli verso i reparti di polizia e carabinieri che hanno operato localmente, porta alla luce, insieme ai rifiuti interrati, la posizione di alcuni soggetti che grazie alle loro coperture avrebbero consentito a due aziende della nostra provincia di effettuare sversamenti ed interramenti" Sono le parole di commento del deputato pontino del Movimento 5 Stelle Raffaele Trano sull'operazione conclusa questa mattina tra Latina e Roma sul traffico illecito di rifiuti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il mio plauso va agli attivisti, alle associazioni ed ai comitati che hanno sempre creduto in queste battaglie - continua Trano - In una provincia dove anche se accertate con solerzia dalle forze dell’ordine, molte inchieste finiscono in prescrizione, i cittadini comuni credono ancora nella giustizia e continuano a denunciare. Grazie a loro abbiamo delle sentinelle, là dove le amministrazioni pubbliche latitano. Ecomafie, traffico illecito di rifiuti e corruzione, come si evince anche da altri procedimenti in corso- continua il deputato - sono realtà che molti politici e cittadini ancora oggi preferiscono non vedere, finché il sacchetto rimane non ritirato sotto il proprio portone. Mi auguro che queste operazioni portino consiglio a chi detiene la funzione di indirizzo e controllo nell’esecuzione degli appalti in ogni fase del ciclo rifiuti. Troppo spesso in questi anni infatti si è ricorsi a proroghe reiterate o a mantenere in piedi contratti ormai logori. Abbiamo combattuto per un mondo Plastic Free, battiamoci ora per il decoro dei territori. Nascondere la testa sotto la sabbia non aiuta a sopravvivere". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa di nozze con 80 invitati, arrivano i carabinieri: tutti multati

  • Coronavirus, allerta arancione nel Lazio: 795 casi. D'Amato: "Si teme un peggioramento"

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Coronavirus, contagi inarrestabili. Nel Lazio quasi 600 nuovi casi, in provincia 47 in più

  • Coronavirus, l'ondata non si ferma: 64 nuovi contagi, 21 sono a Latina

  • Piazza del Popolo torna agli anni ’70: a Latina le riprese del film "L’Arminuta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento