Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Pronto soccorso del Goretti sovraffollato, necessario liberare spazi per evitare le lunghe attese

La proposta dell'ex direttore amministrativo Asl Franco Brugnola: "Vanno sgomberati i locali un tempo destinati ai ricoveri trasferendo tutte le altre attività in altre stanze"

Riflettori puntati sulle criticità del pronto soccorso del Goretti di Latina. Ad esaminare la situazione Franco Brugnola, ex direttore amministrativo della Asl, il quale sottolinea come da dieci anni il pronto soccorso dell’ospedale di Latina, ora inserito nel Dea di II livello, unico tra le province del Lazio, soffre per il sovraffollamento che si verifica specialmente durante il periodo estivo tanto che nel mese di agosto è quello che ha più pazienti in attesa.

“Una prima causa – spiega Brugnola - è senza dubbio rappresentata dalla chiusura degli ospedali di Cori, Sezze e Priverno che con i loro Pronto Soccorso smaltivano tutte le emergenze dei Monti Lepini. Ma la causa più grave è rappresentata dalla carenza di posti letto nella provincia di Latina che è inferiore al 3x1000 e che è ancora più grave nell’ospedale di Latina che ospita anche la Facoltà di medicina e chirurgia della Sapienza. Molti spazi, un tempo occupati dai reparti di degenza sono stati destinati ad attività ambulatoriali od altro per cui da quanto riportato nella Relazione sulla gestione allegata al Bilancio di esercizio 2020 sarebbero solo 439 anziché 524.

Per cui a causa della carenza di posti letto di specialità i pazienti che arrivano al pronto soccorso sono costretti a lunghe attese, anche di molti giorni, prima di poter essere trasferiti nel reparto per ricevere cure appropriate alla patologia da cui sono affetti. L’unica soluzione, in attesa della costruzione del nuovo ospedale di Latina, - conclude Brugnola - è quella di liberare tutti gli spazi un tempo destinati ai ricoveri trasferendo tutte le altre attività in altri locali, possibilmente nell’ambito dell’area ospedaliera”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pronto soccorso del Goretti sovraffollato, necessario liberare spazi per evitare le lunghe attese

LatinaToday è in caricamento