Il caso del parco Evergreen: "Con Upper sarà un aggregatore sociale ancora più forte"

Il Comune chiede alla cooperativa che lo gestisce di lasciare entro settembre 2020. Scoppia la polemica. L'intervento dell'assessore Leggio

Il parco Evergreen di Latina a rischio chiusura. Nei giorni scorsi il Messaggero aveva sollevato il caso annunciando la richiesta del Comune alla cooperativa che dal 2008 gestisce la struttura di liberare il parco entro settembre 2020. La struttura infatti verrà inserita nel progetto Upper. Non sono mancate le polemiche, alle quali risponde l'assessore alla Partecipazione e Smart City Cristina Leggio. 

"Le aree inserite nel progetto Upper - spiega - sono state scelte perché fossero luoghi simbolici di valorizzazione e sviluppo e sono state individuate anche per la loro capacità di creare comunità e promuovere trasformazione. Il parco è stato inserito nel progetto Upper perché la sua funzione di aggregatore sociale, oltre ad essere riconosciuta, venisse sostenuta e potenziata. Tutta l’area sarà dedicata alla sperimentazione di servizi sociali e attività educative, sportive e ricreative basate sul contatto con la natura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Resterà un parco pubblico - sottolinea ancora - aperto a chiunque voglia godere dell’ombra e dello spazio verde, manterrà il chiosco al centro e aggregherà più soggetti che promuoveranno servizi, attività, giochi, occasioni di incontro. Cosa ci sarà esattamente è da decidere insieme. In questo parco, come in tutti quelli coinvolti nel progetto, i cittadini saranno protagonisti della progettazione e della gestione delle aree verdi urbane interessate. I residenti e i comitati di quartiere, le scuole, le associazioni, i centri sociali e sportivi, così come le imprese sociali e commerciali saranno chiamati a partecipare a incontri di co-progettazione e di studio, attività di valutazione partecipata, accordi per la gestione condivisa del verde pubblico. Molti hanno già risposto all’avviso pubblico e stanno partecipando con idee e competenze. Chiunque altro sia interessato può aggiungersi e dare il proprio contributo". Il primo tavolo di co-progettazione sarà convocato entro la fine di febbraio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1219 nuovi casi, numeri record in provincia. D’Amato: “Questi i giorni più difficili”

  • Incidente a Sabaudia sulla Migliara 53, scontro tra auto e furgone: muore un ragazzo, due feriti

  • Coronavirus Latina, 126 nuovi casi. Sotto osservazione zone della movida e coprifuoco

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento