Un commissariato di polizia in Q4 e Q5: la petizione popolare sarà consegnata al ministro Salvini

Rlanciano l'iniziativa della raccolta firme Elvio Vulcano, del sindacato di polizia LeS, e Antonio Bottoni del Codici di Latina

Elvio Vulcano, coordinatore nazionale per le comunicazioni del sindacato di Polizia LeS (Libertà e Sicurezza Polizia di Stato), e Antonio Bottoni, responsabile provinciale dell’associazione Codici di Latina, rilanciano la raccolta di firme per istituire un commissariato nei quartieri Nuova Latina (Q4) e Nascosa (Q5). “Da tempo – afferma Vulcano – stiamo sostenendo l’iniziativa popolare di istituire un commissariato di polizia nel territorio di Latina. Riuscire ad ottenere un commissariato nei quartieri di Nuova Latina e Nascosa migliorerebbe la sicurezza non solo nei due popolosi quartieri dove risiedono oltre 35.000 cittadini, ma in tutto il territorio di Latina, liberando delle forze di polizia, oggi costrette a vigilare su un territorio sempre più popolato. Riteniamo che l’aumento demografico di questa città merita una Questura di livello superiore”. 

“La nostra idea - prosegue Vulcano - è che, con la creazione di un commissariato e non di un semplice posto di polizia, che può essere chiuso da un momento all’altro, si possa concretizzare una migliore vigilanza del territorio costiero che va da Nettuno a Sabaudia, mentre il personale della Questura, sollevato da questa incombenza, potrebbe garantire un miglior controllo di un territorio meno vasto. A sostegno dell’iniziativa possiamo annoverare anche il sostegno importante dell’Associazione Antimafia intitolata al giudice Antonino Caponnetto, rappresentata da Elvio Di Cesare, che già da tempo ha presentato un progetto in questo senso al Ministero dell’Interno”.

Secondo Bottoni “le criticità che presentano i due quartieri sono tali da dover allarmare qualunque persona di buon senso. Oltre ai furti in appartamento e ai frequenti scippi, gli esercizi commerciali sono particolarmente presi di mira, tanto che i loro titolari da anni non riescono a trovare pace e la tranquillità viene considerata una partita ormai persa”. Vulcano e Bottoni, promotori della raccolta di firme, anticipano che ora la petizione sarà affidate al consigliere regionale della Lega Angelo Tripodi, che ha aderito all’iniziativa, con l’impegno di consegnare le firme al Ministro dell’Interno, al quale rappresenterà la precaria situazione della sicurezza di tutti i cittadini che abitano in quella importante parte del comune di Latina e dei benefici che potranno trarne tutte le Forze dell’Ordine, in termini di più capillare controllo dell’intero territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spaccio di droga e corruzione: 34 arresti a Latina. Coinvolti due agenti della polizia penitenziaria

  • Droga e corruzione in carcere, i nomi dei 34 arrestati dell'operazione "Astice"

  • Sezze, prostituzione minorile: 50enne fa sesso con una ragazzina pagando la madre

  • Astice e cocaina in carcere: in cambio di favori soldi e droga agli agenti corrotti

  • La buona sanità a Formia, bimbo cade e si rompe la milza: il chirurgo torna in ospedale e lo salva

  • Latina, giallo in via Sabaudia: trovato il cadavere di un uomo in auto

Torna su
LatinaToday è in caricamento