Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Sicurezza sulle strade e progetti nelle scuole: in un anno incontrati 3mila studenti della provincia

Gli incontri, preparati e predisposti dagli agenti della polstrada specializzati in base all’età evolutiva degli studenti: realizzati anche giochi di ruolo con i bambini dell’infanzia avendo a mente i principi basilari della circolazione

La polizia stradale di Latina ha condotto anche quest'anno, negli istituti scolastici della provincia, la campagna di sensibilizzazione sulla circolazione stradale.Il focus degli incontri si è basato principalmente sui comportamenti positivi finalizzati, su strada, alla salvaguardia della vita umana: far conoscere i pericoli, dalla prospettiva degli operatori della polizia stradale, ai quali si può andare incontro non rispettando le regole del Codice della Strada, evidenziando, in particolar modo, i più comuni errori che possono portare poi a conseguenze negative, come gli incidenti stradali. Il progetto “Educazione Stradale” e “Incroci” ha avuto inizio con i ragazzi dell’Istituto comprensivo Tommaso d’Aquino di Priverno nei plessi di Prossedi, Ceriara, San Lorenzo, per poi proseguire presso gli Istituti San Francesco di Fondi, Carlo e Nello Rosselli di Aprilia,  Verga di Pontinia, Manzoni di Latina, Tasso di Latina, Da Vinci – Rodari di Latina, Don Milani di Latina, Marconi e Vittorio Veneto di Latina.

Gli incontri, preparati e predisposti dagli agenti specializzati in base all’età evolutiva degli studenti, hanno spaziato dall’intraprendere giochi di ruolo con i bambini dell’infanzia avendo a mente i principi basilari della circolazione stradale, (ad esempio, come si percorre e si attraversa una strada), fino ad arrivare con gli adolescenti ad affrontare i delicati concetti relativi al corretto uso della cintura di sicurezza, all’uso consapevole dei monopattini elettrici, per terminare, con i più grandi, trattando la sentitissima tematica legata all’abuso di alcool o all’assunzione di sostanze stupefacenti con le relative conseguenze, sia di carattere amministrativo, sia penale, in caso di incidente stradale in stato di alterazione psicofisica.

Nell’ambito del progetto educativo, gli alunni hanno realizzato disegni raffiguranti gli operatori di polizia stradale all’opera e scritti tematici sulle criticità presentate e chiarite dagli agenti intervenuti, sulle quali hanno proposto interessantissime riflessioni e utili suggerimenti. Gli incontri si sono estesi, per i plessi Verga di Pontinia e Manzoni di Latina, anche ai  genitori degli alunni che, interessati dalla tematica affrontata e incuriositi dall’esperienza dei loro ragazzi, hanno chiesto un intervento dedicato, nel quale sono state trattate problematiche riconducibili alla circolazione stradale, in special modo il comportamento da tenere nel trasporto di persone nelle autovetture private: il corretto uso delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta per i più piccoli, fino ad arrivare alle conseguenze amministrative per l’uso di cellulari e smartphone durante la guida di un veicolo.

Di rilievo sono i risultati nell’anno scolastico appena concluso: sono stati 3.177 gli studenti che hanno preso parte al progetto formativo e grande è stato l’apprezzamento evidenziato, in ogni occasione d’incontro, dal corpo docente e dalle varie dirigenze scolastiche che hanno dimostrato grande sensibilità e attenzione verso tali questioni fondamentali, sia per gli adulti, sia per i minori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sulle strade e progetti nelle scuole: in un anno incontrati 3mila studenti della provincia
LatinaToday è in caricamento