Crac Midal, una galassia di società con consigli di amministrazione senza poteri

Nuova udienza del processo a carico di Paolo Barberini e Rosanna Izzi per la bancarotta del colosso alimentare

Nuova udienza questa mattina davanti al primo collegio penale del Tribunale di Latina presieduto da Gian Luca Soana del processo per il crac della Midal per il quale siedono sul banco degli imputati i vertici dell'ex colosso alimentare accusati di bancarotta fraudolenta.

Si tratta dell’ex amministratore delegato  Paolo Barberini, del revisore addetto al controllo contabile Sandro Silenzi, del presidente del collegio sindacale, Sergio Gasbarra, del presidente del consiglio di amministrazione Rosanna Izzi, il manager Ivo Lucarelli, dei sindaci Pietro Gasbarra e Stefano Pisanu, degli imprenditori Piero e Antonio Bova e Giuseppe Piscina e del marito della Izzi, Giacomo Pontillo.

Sarebbero stati loro fin dal 2005 a dissimulare lo stato di gravissima difficoltà del gruppo che sarebbe poi sfociata nel dissesto e a compiere una serie di operazioni per distrarre dall’attivo della società enormi somme di denaro – oltre dieci milioni di euro - a tutto danno dei creditori.

Nell’udienza odierna sono stati ascoltati alcuni testi della difesa degli imputati, rappresentati tra gli altri dagli avvocati Renato Archidiacono, Angelo Fiore, Luca Giudetti, Leone Zeppieri e Giovanni Lauretti. In aula è stato ascoltato anche un ex componente dei consigli di amministrazione di società del gruppo Izzi, anche queste dichiarate fallite e oggetto di procedimenti penali ancora in fase preliminare. Il teste, che in uno di questi procedimenti è indagato, ha raccontato come sia lui che altri componenti dei cda non hanno mai partecipato alle riunioni dell’organismo né abbiano discusso i bilanci: si limitavano a firmare i verbali, ignari di quanto fosse stato deciso. L’uomo, che ha ricoperto incarichi nelle aziende dal 2000 al 2011, ha anche sottolineato di essersi rapportato sempre con Paolo Barberini e soltanto dopo la sua uscita dal gruppo Midal con Rosanna Izzi.

L’udienza è stata poi aggiornata al 26 gennaio 2021 quando saranno chiamati in aula gli altri testi della difesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

Torna su
LatinaToday è in caricamento