menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Falso collaudo delle tribune dello stadio, in aula sfilano i testimoni

Udienza del processo per l'ampliamento della struttura: l'inchiesta ha rilevato una serie di abusi nella realizzazione delle opere

Nuova udienza in Tribunale del processo a carico di Lorenzo Gravio, Alfio Gentili, Nicola Deodato e Fabio Montico per l’ampliamento delle tribune dello stadio ‘Francioni’, vicenda che fa parte anche dell’inchiesta Olimpia.

L’indagine, avviata a partire dal 2014, ha rilevato che l’opera è stata realizzata con una serie di abusi e soprattutto mettendo a rischio la sicurezza degli spettatori.  L’imprenditore Fabio Montico, titolare della ditta New Cover, il funzionario comunale Nicola Deodato e l’ex dirigente comunale Alfio Gentili avrebbero violato la legge speciale sull’urbanistica costruendo struttura da mille posti e procedendo all’ampliamento di un’altra tribuna prefabbricata da 280 a 500 posti, senza far redigere un progetto esecutivo dell’opera, non affidando la direzione lavori della stessa, e senza dare alcun preavviso allo sportello unico competente e senza chiedere il permesso per la tribuna. Un intervento che, sempre per l’accusa, non avrebbe assicurato la perfetta stabilità della struttura e avrebbe rappresentato un rischio per l’incolumità pubblica. In particolare il certificato di collaudo sulla struttura sarebbe stato firmato dall’ingegnere milanese Lorenzo Di Gravio l’8 agosto 2014, mentre lui era in vacanza in Puglia, circostanza che gli è costata un’accusa di falso. Nell’udienza di ieri è stato ascoltato il funzionario del Genio civile che faceva parte della Commissione che ha raccontato come l’esame della documentazione non emergevano irregolarità.

Nella prossima udienza, fissata per l’11 novembre, sarà ascoltata la funzionaria comunale Elena Lusena. Nel processo il Comune di Latina si è costituito parte civile con l’avvocato Francesco Cavalcanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento