menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpi in serie al tabacchi e all'alimentari, resta in carcere il rapinatore

Il giudice dopo l'interrogatorio ha emesso un provvedimento di custodia cautelare: ci sono rischi di reiterazione del reato

Nessuna attenuazione della misura cautelare per Giovanni Bernardo, arrestato martedì con l'accusa di essere l'autore di due rapine messe a segno martedì sera in meno di un'ora nel capoluogo pontino. 

Il giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa, che lo ha interrogato, non ha convalidato il fermo ma ha emesso un provvedimento di custodia cautelare che conferma il carcere. Il giudice nel suo provvedimento spiega che non ci sono elementi per avvalorare il pericolo di fuga ma ravvisa invece il concreto rischio di reiterazione del reato circostanza che lo ha indotto a applicare la misura cautelare.

Il 42enne, assistito dall’avvocato Adriana Anzeloni, al momento dell’arresto aveva con sé circa 70 euro in monete e alcune decine di pacchetti di sigarette, frutto dei colpi commessi prima al negozio di alimentari di Borgo Piave, poi al tabacchi di via Cisterna dove aveva anche picchiato il titolare. Le immagini delle telecamere hanno inoltre ripreso la sua mano con un anello che indossava nel momento in cui è stato fermato.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento