menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpi in serie all'alimentari e in tabaccheria, rapinatore in silenzio davanti al giudice

Interrogatorio in carcere per il 42enne Giovanni Bernardi: l'uomo si avvale della facoltà di non rispondere

Ha scelto di rimanere in silenzio Giovanni Bernardi, l’uomo arrestato con l’accusa di essere l’autore delle due rapine messe a segno martedì sera. Il 42enne, assistito dall’avvocato Adriana Anzeloni, è stato sottoposto oggi in carcere all’interrogatorio di convalida e davanti al giudice per le indagini preliminari Mario La Rosa si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Ad incastrarlo per i due colpi ai danni di un alimentari di Borgo Piave e della tabaccheria il denaro di via Cisterna, una settantina di euro in monete e decine di pacchetti di sigarette, oltre alle immagini della telecamera che ha immortalato una mano con un anello portato da lui.  

A conclusione dell’interrogatorio la difesa ha chiesto un’attenuazione della misura cautelare, istanza sulla quale il giudice si è riservato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, nuovi casi di variante inglese: focolaio a Latina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento