menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina alla farmacia comunale di viale Kennedy, Esposito ammette tutto

L'interrogatorio si è svolto via skype, per ora il 32enne resta in carcere

Ha ammesso tutto assumendosi la responsabilità della rapina ai danni della farmacia comunale di viale Kennedy e per ora resta in carcere.

Federico Esposito è stato ascoltato questa mattina dal giudice per le indagini preliminari Giorgia Castriota: l’interrogatorio si è svolto via skype, attraverso un collegamento audio-video allestito tra la casa circondariale di via Aspromonte dove il 32enne cognato di Costantino Cha Cha Di Silvio è detenuto e un’aula al primo piano del Tribunale dove si trovavano il suo legale, l’avvocato Alessia Vita, e il gip.

Esposito ha dunque confessato di essere lui l’autore del colpo effettuato con l viso coperto da una mascherina. Il pubblico ministero Giuseppe Bontempo ha chiesto la conferma della misura cautelare e il giudice, dopo avere convalidato l’arresto, si è riservato di decidere. Per ora il 32enne resta in carcere.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento