rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
CRONACA

Rapina al market di borgo Santa Maria, Veronica Anzovino rinviata a giudizio

La donna deve rispondere del colpo messo a segno con Michele Di Bonito che per quel fatto è già stato condannato a 4 anni e dieci mesi

E’ stata rinviata a giudizio con l’accusa di concorso in rapina Veronica Anzovino, la 34enne di Latina finita nelle scorse settimane agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sulle estorsioni in carcere.

La donna, assistita dall’avvocato Moreno Gullì, è comparsa questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone per rispondere del colpo messo a segno il 23 settembre dello scorso anno in un negozio di alimentari in strada Astura, nei pressi di Borgo Santa Maria insieme al 49enne Michele Di Bonito. Quella sera un uomo era entrato nel negozio con il volto coperto e armato di taglierino, si era fatto consegnare il denaro contenuto nelle casse, 300 euro, ed era poi fuggito sull’auto guidata da una donna. I due erano stati arrestati pochi giorni dopo.

Stamattina il giup ha accolto la richiesta del pm e ha rinviato a giudizio la Anzovino che dovrà comparire davanti al secondo collegio del Tribunale l’8 novembre del prossimo anno mentre Di Bonito ha scelto la strada del rito abbreviato e nel maggio scorso è stato condannato a 4 anni e dieci mesi di carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina al market di borgo Santa Maria, Veronica Anzovino rinviata a giudizio

LatinaToday è in caricamento