menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapina ai magazzini Maurys di Latina, dopo dieci anni arriva l’assoluzione definitiva

Davide Artusa era stato arrestato e condannato in primo grado, verdetto ribaltato grazie all’esame del Dna sul passamontagna

E’ arrivata a distanza di dieci anni dai fatti la sentenza per la rapina ai magazzini Maurys di Latina del 14 novembre 2009 quando due persone, armate e con il volto coperto, all’orario di chiusura avevano fatto irruzione nell’esercizio commerciale e costretto le cassiere a consegnare loro circa 3.400 euro in contanti.

Le indagini avevano portato all’arresto di due pregiudicati di Latina, Mauro Mengoni e Davide Artusa, riconosciuti come gli autori da alcuni testimoni.

Artusa venne condannato in via definitiva a due anni e sette mesi di reclusione per rapina aggravata i suoi legali, recuperata la documentazione processuale e verificato come effettivamente il quadro probatorio fosse assai carente, avevano presentato istanza per la revisione del processo a Perugia, dove il caso è stato riaperto e disposto un nuovo esame del Dna sul passamontagna caduto ai rapinatori durante la fuga e sequestrato all’epoca dei fatti dalla Polizia.

L’esame ha confermato che il Dna non apparteneva a Davide Artusa, elemento che ha ribaltato il verdetto: la Corte di Appello  dopo una lunga camera di consiglio ha infatti emesso una sentenza di assoluzione.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento