Cronaca

Rapinò l'ufficio postale di via Toti: dopo 11 anni condanna e arresto

L'episodio risale al 2010 quando il malvivente aveva 20 anni. Il bottino era stato di 9mila euro. Ora deve scontare 3 anni e 11 mesi

E' stato condannato a tre anni e 11 mesi per una rapina messa a segno il 1 luglio del 2010 a Latina, quando era solo 20enne. E ora, a 31 anni, è stato arrestato in esecuzione della sentenza emessa dal tribunale di Latina. 

La rapina era stata messa  a segno ai danni dell'ufficio postale di via Toti, a Latina. L'uomo, dopo essere evaso dai domiciliari, era entrato nell'ufficio postale armato di taglierino e aveva intimitato agli impiegati di consegnare il denaro contante, poi era fuggito a bordo di un motorino rubato e con un bottino di circa 9mila euro. Le successive indagini, condotte dalla Squadra Mobile con l’ausilio della polizia scientifica, permisero di raccogliere inconfutabili elementi di prova a carico del rapinatore attraverso l’analisi delle impronte lasciate sul luogo e la visione dei filmati delle telecamere di sorveglianza. Al termine delle operazioni di rito, l’arrestato è stato ora condotto presso la casa circondariale di Viterbo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinò l'ufficio postale di via Toti: dopo 11 anni condanna e arresto

LatinaToday è in caricamento