menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rapine in serie con il machete, il gip dice no al patteggiamento

I due imputati accusati dei colpi messi a segno a novembre 2018 in un minimarket di Pontinia e al Conad di Borgo Sabotino

Nessun patteggiamento per Pino De Paolis, 34 anni, e Emilio Monti di 33, chiamati a rispondere di due rapine messe a segno il 24 novembre dello scorso anno ai danni di altrettanti supermercati.

Gli imputati, accusati di rapina aggravata, sono comparsi questa mattina davanti al giudice per l’udienza preliminare Giuseppe Cario e i loro legali, gli avvocati Alessandro Farau e Alessandro Paletta, hanno proposto il patteggiamento della pena:  tre anni per De Paolis e due anni e quattro mesi per Monti, proposta che il giudice ha rifiutato.

Entrambi erano stati arrestati a novembre 2018 a conclusione di un’attività investigativa della Squadra Mobile di Latina e dei carabinieri del comando stazione di Pontina, che li aveva individuati come gli autori del colpo messo a segno il 24 novembre  2018 ai danni del minimarket Gran Risparmio di Pontinia, della rapina al Conad di Borgo Sabotino e della rapina, compiuta appena due ore dopo, presso un discount di Pontina, dove avevano agito con il volto coperto e armati di un machete.

Dopo il no al patteggiamento i due saranno giudicati con il rito immediato dal secondo collegio penale nel processo che inizierà il 14 gennaio 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento