Cronaca

Ricettazione e riciclaggio di auto di lusso, il processo si chiude con un'assoluzione

L'imputato, un 30enne di Latina, era stato arrestato dalla Polizia stradale di Aprilia. L'accusa aveva chiesto sei anni di carcere

Sentenza di assoluzione per Salami Nabil, il 30enne di Latina con precedenti per reati contro il patrimonio, coinvolto in un'inchiesta sul riciclaggio di auto di lusso nell'ambito della quale era stato arrestato il 19 giugno scorso.

Nell'ultima udienza del processo a suo carico celebrata questa mattina il pubblico ministero aveva chiesto una condanna a sei anni di carcere per ricettazione e riciclaggio di autoveicoli: secondo l'accusa erano riconducibili a Nabil  le 4 super car parcheggiate presso un distributore di benzina di Aprilia e rinvenute dalla Polizia stradale, tutte Range Rover Sport dall'ingente valore economico e tutte risultate provento di furto e poi alterate nel telaio e nelle targhe.

La difesa, rappresentata dall'avvocato Pasquale Cardillo Cupo ha sostenuto l'estraneità dell'imputato e il Tribunale,  presieduto da Morselli, a latere Coculo e Sergio, a conclusione della camera di consiglio ha assolto l'imputato ordinandone l'immediata remissione in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricettazione e riciclaggio di auto di lusso, il processo si chiude con un'assoluzione

LatinaToday è in caricamento