menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta rifiuti porta a porta: ecco come funziona. I kit, il contatore e la tariffa in base al consumo

La presentazione nel dettaglio del piano di Abc e del nuovo servizio che partirà il 15 marzo. Prima fase: Latina Scalo, Borgo Piave, Faiti e San Michele

La raccolta rifiuti porta a porta a Latina, annunciata alcuni giorni fa dall'azienda, è ora pronta a partire. Nel dettaglio il servizio è stato presentato dal Comune e dai vertici dell'azienda speciale nella sede di Abc su via dei Monti Lepini, alla presenza del sindaco Coletta, dell'assessore all'Ambiente Dario Bellini e del presidente di Abc Gustavo Giorgi. "Inizia una fase importante per la città - ha esordito il presidente - C'è grande entusiasmo e consapevolezza degli obiettivi. In due anni puntiamo al 70% di differenziata e a fine anno arriveremo al 40% con una popolazione di 60mila abitanti coperta dal servizio". 

Gli obiettivi e i traguardi di Abc

L'andamento dell'azienda dalla sua costituzione ad oggi è stato illustrato dal direttore di Abc Silvio Ascoli che, grafici alla mano, ha illustrato l'andamento discendente della raccolta differenziata dal 2015 al 2018 e poi la risalita dal 2018 al 2020. "Il 1 gennaio 2018 - ha spiegato - Abc è partita dal minimo del 18%, poi abbiamo scalato di nuovo la collina normalizzando la nostra azienda. Oggi siamo tornati al 30%. La società ha chiuso il 2018 risanando i conti in perdita ereditati nel 2017 ed è riuscita a chiudere in utile anche i tre esercizi successivi. Grazie al piano economico e al documento di gestione integrata abbiamo ottenuto l'attenzione degli istituti di credito. E un altro obiettivo raggiunto è stata l'assunzione a tempo indeterminato a marzo scorso di 23 unità, mentre dal 1 marzo di quest'anno ne assumeremo altre 27. Sono 50 famiglie che abbiamo sottratto alla somministrazione di lavoro interinale". Poi, c'è stato l'acquisto di 110 mezzi per la raccolta e di 350mila contenitori che saranno ora distribuiti alla cittadinanza.

Le fasi del porta a porta

Sono tre le fasi di avvio del porta a porta in città: la prima riguarderà, come già annunciato, Latina Scalo, Borgo Piave, Borgo San Michele e Borgo Faiti, la seconda la fascia più urbanizzata della città, la terza il centro storico e il litorale. Nell'arco di 18 mesi si arriverà a coprire l'intero capoluogo, procedendo per step di 20mila abitanti a trimestre. Nell’attività saranno impegnate sul campo 22 persone e 6 furgoni su 2 turni, oltre a 4 informatori nei front office. 

Distribuzione di 3 tipi di kit e codici dei contenitori

Ci sarà un Kit per le utenze domestiche dell'area urbana e uno diverso per le aree extraurbane. La novità importante e rivoluzionaria è che la consegna richiede la lettura dei codici univoci dei contenitori e l’abbinamento con l’utenza, funzionale alla gestione dei conferimenti e alla futura applicazione della tariffa puntuale.

Il kit per le utenze domestiche in area urbana, le più numerose, comprende:

  • Contenitore sottolavello per la frazione umida 10 lt.
  • Contenitore da esposizione umido 23 lt.
  • 4 contenitori da 30 lt. per carta, plastica e metalli, vetro e secco non riciclabile
  • EcoCalendario
  • Sacchi per l’umido e per il secco non riciclabile

Il kit per le utenze domestiche in area extraurbana si distingue per la consegna di piccoli carrellati da 120 litri con ruote, comodi e facilmente posizionabili negli spazi esterni.

Il kit per le utenze non domestiche dipende dai volumi di rifiuti prodotti, dalla loro tipologia e dagli spazi disponibili. Le esigenze cambiano radicalmente tra negozi di beni generici (utenze non food), negozi di beni alimentari o deperibili, bar e ristoranti (utenze food), uffici, stabilimenti balneari, alberghi e attività produttive. Le consegne saranno concordate con appositi sopralluoghi. Sono disponibili contenitori da 120-240-360-660-1100-1700 litri.
La distribuzione prevede visite dirette con il passaggio degli operatori casa per casa. Chi non viene trovato a casa riceverà un avviso di mancata consegna con le indicazioni per il ritiro dei kit presso i front office di Latina Scalo, via della Stazione 209 o di Latina, Via Dei Monti Lepini 44/46. In alternativa l’utente ha la possibilità di fissare un appuntamento per la consegna a domicilio chiamando il numero verde di Abc 800751463.

 Il nuovo servizio

Il nuovo servizio è strutturato per diverse tipologie di utenze tenendo conto della produzione di rifiuti e delle caratteristiche urbanistiche del territorio.
Le utenze domestiche più numerose sono quelle che abitano in un contesto urbano e saranno servite con queste frequenze

  • Secco non riciclabile, 2 volte settimana
  • Umido, 3 volte settimana
  • Plastica e metalli, 3 volte settimana
  • Carta, 1 volta settimana
  • Vetro, 1 volta settimana

Le utenze domestiche in area extraurbana, dotate di carrellati più capienti da 120 lt, sono servite con queste frequenze:

  • Secco non riciclabile, 1 volta ogni 2 settimane
  • Umido, 2 volte settimana
  • Plastica e metalli, 1 volta settimana
  • Carta, 1 volta ogni 2 settimane
  • Vetro, 1 volta mese

Sfalci e potature: per la frazione vegetale, sfalci, foglie e potature si può richiedere un contenitore carrellato da 120 lt che verrà ritirato nella giornata del sabato su prenotazione.
Pannolini e pannoloni: le utenze che necessitano di un servizio specifico per rifiuti sanitari, pannolini e pannoloni, potranno chiedere un contenitore dedicato.
Ingombranti: sarà potenziato il servizio di ritiro degli ingombranti a domicilio su appuntamento. La prenotazione avviene chiamando il numero verde. In alternativa le utenze domestiche possono consegnare autonomamente gli ingombranti presso i Centri di Raccolta.

L'avvio del nuovo servizio

L’avvio del nuovo servizio è fissato al 15 marzo 2021. I cassonetti stradali saranno progressivamente rimossi e contestualmente sono previsti servizi mirati di pulizia, controllo e sanzione per eventuali abbandoni.

Compostaggio domestico

Tutte le utenze domestiche con un giardino potranno richiedere gratuitamente la compostiera per fare il compostaggio domestico e accedere allo sconto della parte variabile della tariffa. In fase di distribuzione dei kit la richiesta potrà essere fatta direttamente al personale incaricato. In alternativa tutti i residenti interessati potranno fare richiesta al numero verde. Con la compostiera sarà consegnato anche un utile manuale sul compostaggio domestico.

Tariffa puntuale: in ogni contenitore un contatore dei rifiuti

Tutti i contenitori sono dotati di un TAG RFID che trasmette via radio in automatico un codice univoco associato all’utente. In questo modo il contenitore diventa l’equivalente di un contatore e permette di contabilizzare i conferimenti che ogni utente fa. Il rifiuto non viene pesato, ma si contabilizza l’operazione di svuotamento “vuoto per pieno”. Per questo si suggerisce di esporre sempre il contenitore solo quando pieno, tranne che per la frazione organica. Il sistema utilizza una banca dati collegata con tutti i mezzi di raccolta, i contenitori sono anche georeferenziati, fornendo una base dati importante per lavorare sull’ottimizzazione del servizio. I dati potranno essere utilizzati per attivare la tariffa puntuale, applicando un principio di equità e facendo pagare ad ognuno per i rifiuti che realmente produce.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento