rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Il caso a Latina

Palazzina occupata abusivamente: rinviato lo sgombero di Casapound

La decisione ufficializzata oggi nel corso di un tavolo tecnico che si è tenuto in questura. Le operazioni di sgombero erano previste per il 5 aprile

Era stato programmato tra marzo e aprile lo sgombero della palazzina di viale XVIII dicembre occupata dal 2006 da Casapound. Questo almeno era quanto stabilito nel corso di un Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza convocato a gennaio per analizzare la procedura di rilascio dell'immobile-

 Ora invece, in sede di tavolo tecnico che si è tenuto in questura, d'intesa con il prefetto di Latina Maurizio Falco, si è deciso di rinviare ancora. L'ufficio notifiche esecuzione protesti del tribunale di Latina, in accordo con la società Enel, proprietaria dell'immobile, concederà un breve rinvio delle operazioni sfratto, inizialmente previste per la giornata di domani, 5 aprile.

Un rinvio, come specificato in una nota della questura, finalizzato a consentire a Casapound, che dopo un'occupazione dell'edificio ha stabilito in questa palazzina la sua sede, di individuare nuovi locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palazzina occupata abusivamente: rinviato lo sgombero di Casapound

LatinaToday è in caricamento