menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, Dario Bellini (Lbc): "L'isola ecologica di Chiesuola tornerà come nuova"

E' in piena fase istruttoria il progetto per la ristrutturazione. Gli uffici contano di assegnare i ruoli di progettista entro il 20 settembre, poi la gara

L’isola ecologica della Chiesuola tornerà come nuova. Il consigliere comunale Dario Bellini, presidente della commissione Ambiente, replica al neoconsigliere Vincenzo Valletta, che ha presentato nei giorni scorsi un’interrogazione in proposito. 

"Per conoscere la situazione dell’isola ecologica della Chiesuola, che comunque è già stata affrontata più volte in commissione - spiega Bellini - ad oggi sarebbe bastato consultare l’albo pretorio online. Sono del 12 giugno scorso infatti le due determinazioni dirigenziali con prenotazione di spesa per la preparazione della gara (la numero 1115 e la 1116): attivano l’istruttoria necessaria e riassumono tutte le tappe. Ma andiamo con ordine. Il progetto di ristrutturazione, solo abbozzato, risale infatti al 2013; poi il 23 dicembre 2015 l’isola ecologica era stata chiusa per problemi strutturali e non è stata più riaperta. Nel frattempo il Comune di Latina è risultato beneficiario di un finanziamento della Provincia di Latina per il potenziamento della raccolta differenziata, destinato proprio al centro di raccolta di Via Congiunte Destre, per il quale è stata richiesta e ottenuta una proroga fino a dicembre 2019. Adesso serve solo il progetto definitivo. Siamo in piena istruttoria. Lo scorso febbraio sono state pubblicate le due manifestazioni d’interesse, sia per la figura del geologo che per il progettista: sono arrivate delle offerte e, giusto ieri, sono state aperte le buste per la figura del geologo; lunedì saranno aperte le buste per quella del progettista. Gli uffici contano di riuscire ad assegnare entrambi i ruoli entro il 20 settembre, in modo da espletare la gara e consentire l’inizio dei lavori". 

"Sul capitolo del decoro e della pulizia della città - aggiunge Bellini - è in atto da tempo un’azione quotidiana di restyling dei parchi giochi pubblici da parte del servizio Decoro e dei volontari di Umuganda; ci sono poi i patti di collaborazione, che sono molto più di un contratto tra Comune e cittadini, perché responsabilizzano i cittadini a prendersi cura dei beni comuni; ci sono i controlli effettuati da Abc, che in pochi mesi ha elevato oltre 25mila euro di sanzioni per chi sporca la città. A breve anche i cantieri per le aree fitness e agility per i cani nei parchi San Marco e Oasi verde". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento