rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
L'Arma

Il colonnello D'Aloia lascia Latina: "Qui attività investigative importanti contro una criminalità sotto traccia"

Le parole di saluto del comandante provinciale dei carabinieri: "Alla guida di questo comando il periodo più bello della mia vita"

L'ultimo saluto alla provincia da parte del colonnello Lorenzo D'Aloia. Dopo tre anni e diverse indagini e operazioni condotte sul territorio, il comandante dei carabinieri lascia Latina e andrà a ricoprire un prestigioso incarico alla presidenza del Consiglio. Nelle sue parole l'affetto per la provincia e anche la consapevolezza di aver avviato importanti attività investigative che daranno presto un segnale importante alla popolazione.

"Ci sono tante attività di indagine - ha dichiarato il colonnello in un incontro con la stampa - in parte concluse che attendono provvedimenti da parte dell'autorità giudiziaria e altre ancora in corso sia sulla criminalità comune che sulla criminalità organizzata, che riguardano l'intera provincia. Una provincia variegata dal punto di vista dei fenomeni criminali, da Aprilia al sud pontino. Territori che spesso hanno una criminalità latente e non violenta ma pervasiva, che in questi anni abbiamo affrontato con indagini e attività strutturate, che speriamo giungano quanto prima al termine. Abbiamo messo paletti importanti. Ci sono stato interventi sui territori con i quali abbiamo voluto dare un segnale alla popolazione: conosciamo i fenomeni e che li stiamo attenzionando. Abbiamo insomma individuato attività criminale sotto traccia e le indagini, lo vedrete, consentiranno di avere risultati importanti".

"L'esperienza di questi tre anni è difficile da raccontare. E' stato un incarico di grande responsabilità per il quale devo ringraziare tutti coloro che hanno creduto in me - ha spiegato - Con commozione mi accingo a salutare questa provincia per la quale ho profuso tutte le mie energie con il proposito di dare un segno tangibile della presenza di ogni presidio dell'Arma. Non posso dunque non ringraziare tutti i carabinieri che, spesso in silenzio, hanno lavorato con abnegazione e professionalità e hanno affrontato con paassione e umanità tutte le prove che in questi anni ci hanno reso protagonisti. A loro in particolare devo la fiducia che mi è stata sempre testimoniata da una provincia che non conoscevo e che ho imparato ad amare".

Il colonnello dei carabinieri Lorenzo D'Aloia: "A Latina lascio il cuore" | IL VIDEO

Non nasconde il dipiacere il comandante provinciale D'Aloia, che augura ora buon lavoro al suo successore, il cui insediamento ufficiale è previsto per la giornata di domani, 14 settembre. "Al colonnello Christian Angelillo va il mio in bocca al lupo per questa sfida - dichiara ancora - Saprà raccogliere il testimone che gli lascio con la professionalità che ha maturato in contesti diversificati e spesso difficili. A lui lascio una squadra coesa e compatta". Il comandante passa poi a ringraziare tutte le istituzioni locali, con cui sono nati legami profondi grazie al lavoro quotidiano e al confronto costante. "In particolare al prefetto Falco - ha detto il colonnello D'Aloia - va il mio affettuoso e commosso ringraziamento. E' stato per me una guida, non mi ha mai fatto mancare il suo supporto. Al questore, al comandante della guardia di finanza, ai comandante dell'Aeronautica, del Comaca, del 7'° Stormo, al comandante provinciale dei vigili del fuoco che dal suo insediamento si è subito sentito parte di una squadra segnando la differenza, alla magistratura che è il nostro fondamentale punto di riferimento". 

"Gli anni trascorsi alla guida di questo comando - ha poi puntualizzato - sono il periodo più bello della mia vita. A Latina lascio il cuore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il colonnello D'Aloia lascia Latina: "Qui attività investigative importanti contro una criminalità sotto traccia"

LatinaToday è in caricamento