rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Il bilancio

I vigili del fuoco celebrano Santa Barbara. Dai roghi al maltempo: in un anno 8mila interventi

Il bilancio dell'attività in provincia nel corso del 2022. Positivo l'anno per la definizione delle nuove sedi. Il 4 dicembre si celebra la patrona del Corpo

Ricorre domani, 4 dicembre, la festività di Santa Barbara, patrona dei vigili del fuoco. La ricorrenza offre l'occasione per tracciare un bilancio dell’attività di soccorso alla popolazione pontina e degli obiettivi che si sono concretizzati nel corso dell'anno.

Il punto sulle nuove sedi

Il 2022 è stato un anno molto positivo.  Si è arrivati infatti alla definizione del procedimento per l’acquisizione dalla Provincia dell’edificio ex Sani che sarà destinato alla futura sede del comando provinciale di Latina, mentre la struttura del nuovo distaccamento di Terracina è stata completata e rimangono da ultimare solo le opere sul piazzale esterno per rendere finalmente operativa la nuova sede. Infine, sul distaccamento di Castelforte si è arrivati all’acquisizione dell’area su cui sorgerà la nuova sede operativa.

Tutti i numeri dell'attività nel corso del 2022

Per quanto riguarda invece l'attività di soccorso effettuata durante l'anno, si contano complessivamente ben 8.171 interventi. Il maggiore impegno alle squadre si è concentrato su incendi, incidenti stradali, soccorso a persone, incendi boschivi nell’ambito della campagna Aib e interventi per condizioni climatiche avverse. Nel dettaglio, fra i più rilevanti, si contano 2.502 interventi per incendi di vegazione, 1.059 per alberi pericolanti, 379 per soccorso a persone, 465 per incidenti stradalim 115 per dissesto statico, 157 per danni provocati dall'acqua, 141 per salvataggio di animali, 208 per fuga di gas e poi 719 per apertura di porte e finestre.

Dagli incendi al maltempo: gli interventi più complessi del 2022

Fra gli interventi effettuati, alcuni si sono rivelati di particolare complessità, per estensione dell’area in cui erano necessarie le operazioni di soccorso o per intensità dell’evento stesso. In particolare si ricorda l’incendio boschivo, avvenuto all’inizio di luglio, alle pendici del promontorio del Circeo, che ha messo a rischio il patrimonio naturalistico dell’area; l’incendio boschivo di vaste proporzioni nel territorio del Cìcomune di Sonnino che ha minacciato per alcuni giorni l’abitato del paese; il rogo divampato all’inizio di agosto che ha coinvolto ampie zone lungo via Capograssa nel comune di Latina, sino ad arrivare a lambire l’abitato di Borgo San Michele. Ma si ricorda anche l'ondata di maltempo che a ferragosto ha colpito il lungomare di Latina, Sabaudia, Gaeta e Formia. E infine il violento nubifragio di metà novembre che ha colpito il territorio di Formia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I vigili del fuoco celebrano Santa Barbara. Dai roghi al maltempo: in un anno 8mila interventi

LatinaToday è in caricamento