menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pandemia e vaccini: prima conferenza dei sindaci con la nuova direttrice Asl Silvia Cavalli

Si è fatto il punto anche sul ruolo e il potenziamento della medicina del territorio e delle case della salute

Primo incontro tra la nuova direttrice generale della Asl di Latina Silvia Cavalli, insediata da circa una settimana, e la conferenza dei sindaci pontini. Un incontro di conoscenza, avvenuto in modalità telematica nella giornata di lunedì 29 marzo, nel corso del quale è stato fatto anche il punto sulla situazione della pandemia e la gestione della medicina del territorio e della telemedicina.

In apertura dei lavori il sindaco di Latina Damiano Coletta ha dato il benvenuto alla direttrice generale, seguito da tutti i primi cittadini presenti che hanno sottolineato l’importanza di un percorso condiviso e hanno assicurato la loro collaborazione nell’ambito della programmazione socio-sanitaria del territorio pontino. La nuova direttrice generale ha poi riportato i dati dell’attuale curva del covid e presentato le prossime tappe della campagna vaccinale che ha visto negli ultimi giorni l’avvio delle vaccinazioni per i pazienti considerati estremamente fragili secondo gli ordini di priorità espressi dalle linee di indirizzo regionali e l’implementazione della vaccinazione per gli ultraottantenni, grazie alle nuove dosi di vaccino appena inviate dalla Regione.

Nel corso dell'incontro è stato inoltre spiegato che sarà prevista una migliore comunicazione con i medici di medicina generale che saranno aggiornati costantemente sulle vaccinazioni agli over 80. Numerose sono state poi le domande dei sindaci relative alla gestione del territorio. La dg Cavalli ha ribadito l’importanza di un modello organizzativo che favorirà l’integrazione socio-sanitaria e potenzierà la rete delle case della salute (Gaeta e Minturno) sulle quali è stato già previsto uno stanziamento della Regione finalizzato a sviluppare sempre di più la medicina d’iniziativa, la continuità dell’assistenza ospedale-territorio e la partecipazione della comunità. "Un quadro strategico - spiega l'azienda sanitaria in una nota - che vedrà l’implementazione e la diffusione dei servizi di telemedicina nella pratica clinica a consolidamento di un'esperienza già attiva nella Asl Latina e che consentirà di beneficiare dei finanziamenti del Recovery Fund".

Il sindaco Coletta ha espresso soddisfazione per l’incontro, avvenuto in un clima costruttivo di apertura e reciproca disponibilità e ha concluso i lavori ribadendo l’impegno da parte delle amministrazioni pontine sulla gestione della pandemia, con la consapevolezza che il superamento dell’emergenza sanitaria rappresenta un punto di svolta per una rapida soluzione anche dell’emergenza sociale ed economica provocata dal covid.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento