Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Scabbia al Goretti, cinque medici assolti dalle accuse di omicidio e epidemia colposa

L'infezione aveva causato la morte di una paziente e contagiato altre 50 degenti del reparto. Oggi la sentenza

Sono stati tutti assolti perché il fatto non sussiste i cinque medici di diversi ospedali chiamati a rispondere di un caso di scabbia norvegese esploso al Goretti nel marzo 2013 che provocò la morte di una paziente di 78 anni.

Donatella Sordi, di Roma, Alessandro Annetta, di Latina, Concetta Potenza, di Roma, Ilaria Proietti, di Latina, e Riccardo Pampena, di Formia erano chiamati a rispondere, oltre che di omicidio colposo, anche di epidemia colposa in relazione all’infezione che contagiò più di 50 pazienti del reparto Medicina donne del nosocomio pontino che dovette essere chiuso.

I familiari della donna si sono costituiti parte civile con l’avvocato Leonardo Palombi. Questo pomeriggio il Tribunale di Latinba al termine della camera di consiglio ha accolto la richiesta del pm Martina Taglione ed ha assolto i cinque imputati perché il fatto non sussiste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scabbia al Goretti, cinque medici assolti dalle accuse di omicidio e epidemia colposa

LatinaToday è in caricamento