rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Latina Scalo

Simula furto di cellulari nel suo negozio: era un espediente per attivare l'assicurazione

Il commerciante di Latina è stato scoperto dopo un'indagine condotta dai carabinieri della compagnia di Latina

Una segnalazione ai carabinieri per furto è finita con la denuncia di un commerciante per simulazione di reato. Il 7 gennaio scorsi i carabinieri della compagnia di Latina erano intervenuti a Latina Scalo per un sopralluogo per furto in un rivenditore di apparecchi telefonici. Il gestore aveva allertato i militari e il giorno stesso, in caserma, aveva formalizzato la denuncia di furto di decine di telefoni di varie marche per un valore complessivo di 50mila euro.

A quel punto sono scattate le indagini che si sono concentrate sui codici identificativi dei telefoni cellulari rubati, sulle compagnie telefoniche e sull'analisi di tutta la documentazione fiscale e le pregresse denunce di episodi analoghi, Gli approfondimenti investivativi hanno perà consentito ai militari di sospettare che si trattasse di una simulazione di reato. Gli accertamenti ulteriori infatti hanno fatto emergere che gli stessi cellulari erano già stati oggetto di un altro furto denunciato a settembre del 2018. Il sistema era stato dunque architettato per attivare di nuovo la polizza assicurativa. 

Il gestore dell'esercizio, un 47enne del capoluogo, è stato denunciato a piede libero per violazione dell'articolicolo 367 e simulazione di reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Simula furto di cellulari nel suo negozio: era un espediente per attivare l'assicurazione

LatinaToday è in caricamento