menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoratori delle multiservizi in sciopero, domani il presidio a ridosso del pronto soccorso

Giornata di sciopero per sollecitare il rinnovo del contratto. Molti sono occupati nel settore ospedaliero

I lavoratori delle imprese di pulizie, servizi integrati e multiservizi, inclusi quelli che operano nel settore ospedaliero, domani 13 novembre scendono in piazza per un presidio contingentato nell’area antistante l’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina in via Bonaparte e via Reni.

All’origine dell’iniziativa, che inizierà alle 10 e si protrarrà fino a mezzogiorno, c’è il mancato rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro del settore scaduto da sette anni al quale si sommano poi le criticità e le difficoltà dei tanti lavoratori e lavoratici che operano anche nel settore ospedaliero della provincia di Latina. Durante il presidio sarà garantito l’utilizzo delle mascherine e il distanziamento così come prescritto dalle norme anti Covid.

Le lavoratrici e i lavoratori chiedono alle associazioni dei datori di lavoro “un atto di responsabilità, che passa necessariamente per il rinnovo del contratto scaduto da quasi otto anni. Dignità, tutele, salario le parole d'ordine dei 600mila addetti del settore che venerdì si fermeranno per denunciare la loro condizione di lavoratori essenziali ma invisibili”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento