La confessione delle studentesse del liceo, Zuliani (Pd): "Lieto fine educativo, occorre prendere coscienza"

La consigliera comunale del Partito Democratico interviene sul caso delle scritte comparse sulla facciata della scuola e sull'autodenuncia delle due autrici del gesto

"Una storia a lieto fine quella delle scritte naziste e di minacce del Liceo Classico. A lieto fine educativo". E' il commento della consigliera comunale del Partito Democratico Nicoletta Zuliani, in merito alle scritte comparse sulla facciata del liceo di viale Mazzini e alla confessione di due studentesse di 14 anni.  "E' confortante - aggiunge Zuliani - sapere che ci siano padri che insegnano il farsi carico delle conseguenze di una scelta, di un atto. C'è però un passaggio fondamentale che viene taciuto nel chi rompe, chi sbaglia, paga: chi sbaglia deve prima prendere coscienza di ciò che ha fatto e poi responsabilmente pagare il debito con chi è stato danneggiato da quell'azione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo prendere coscienza - spiega - non è affatto semplice: implica l'azione di qualcuno che ti fa riflettere, che ti fa vedere, che aggiunge "strumenti di decodifica" alla visione ristretta e limitata che ha generato l'atto. Dico grazie a quel papà che ha fatto proprio questo, che non ha solo rimproverato, ma ha fatto fare un'esperienza di vita. Sembra quasi eroico il gesto di chi, riconoscendo di aver sbagliato, va dalle autorità ad autodenunciarsi, chiede scusa al destinatario del torto e fa ammenda. Questa è la strada maestra per imparare cose che restano per sempre nella vita di una persona e che costruiscono la vera cittadinanza, il legame leale e solidale tra i membri di una comunità. Vorrei stringergli la mano e ringraziarlo personalmente di cuore. Sulla questione dei contenuti delle scritte, che circolino quasi come una moda idee di violenza e di richiamo a disvalori come quelli dell'odio e del nazismo è un fatto reale sul quale però dobbiamo fare una riflessione importante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: nel Lazio 1541 nuovi casi e 10 decessi. In provincia il secondo dato più alto di sempre

  • Coronavirus, 1687 nuovi casi nel Lazio e 9 morti. E' massima allerta

  • Coronavirus, ancora 124 contagi in provincia e un altro morto. Ottavo decesso in otto giorni

  • Coronavirus Latina, i contagi continuano a salire: altri 139 casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina, nuovo record: 209 contagi e due morti. I casi sono in 22 Comuni

  • Coronavirus, 149 casi in più in provincia. A Latina città 48 nuovi contagi e un decesso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento