Cronaca

Camion raccolta rifiuti, annullati gli atti di affidamento alla Coseco

Il Tar accoglie il ricorso della ditta esclusa dalla procedura dell'azienda Abc per la fornitura di 24 mezzi

Nuova grana per l’affidamento della fornitura dei mezzi per la raccolta rifiuti da parte dell’azienda Abc di Latina. Il Tar ha infatti giudicato fondato il ricorso presentato da OST srl contro la stessa Abc e COSECO Industrie Group srl.

Oggetto del contendere la procedura aperta per l’affidamento del contratto di fornitura di mezzi per la raccolta dei rifiuti solidi urbani da aggiudicarsi alla stregua del criterio dell’offerta economica più vantaggiosa e in particolare il lotto numero 4 avente ad oggetto la fornitura di 24 automezzi con vasca da 7 metri cubi a carico posteriore, per un importo stimato a base di gara pari a euro un milione e 680mila euro. L’offerta presentata da COSECO è stata ritenuta la migliore con un punteggio totale di 87/100 (67 dei quali per l’offerta tecnica e 20 per quella economica), mentre quella proposta da OST si è graduata seconda con un punteggio totale di 81,863/100. Secondo il ricorrente l’aggiudicataria ha offerto un automezzo munito di impianto frenante e freno di stazionamento non conformi a quanto inderogabilmente preteso dai documenti di gara e Abc non ha proceduto a verificare la conformità delle offerte presentate ai requisiti minimi prescritti.

I giudici amministrativi hanno dunque accolto il ricorso e annullato gli atti impugnati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camion raccolta rifiuti, annullati gli atti di affidamento alla Coseco

LatinaToday è in caricamento