rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Frode in commercio e traffico illecito di animali: scattano perquisizioni e sequestri

A Latina l'operazione dei militari del Nipaaf coordinata dalla procura. Sequestrati 21 cani di diverse razze probabilmente provenienti dall'Est Europa

Associazione a delinquere finalizzata alla frode in commercio e al traffico illecito di animali da compagnia. Sono queste le accuse ipotizzate a carico di tre soggetti residenti a Latina, denunciati dai carabinieri del Nipaaf, Nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale. I militari hanno dato esecuzione a un decreto di perquisizione locale e personale emesso dal procuratore aggiunto di Latina Carlo Lasperanza.

Le indagini coordinate dalla procura hanno infatti consentito di accertare che le tre persone, un uomo e due donne, attraverso un'attività organizzata pubblicavano online numerosi annunci di cani, tutti dichiarati di razza, ma in realtà nessuno di questi risultava avere il pedigree né un attestato che potesse certificare la genealogia del cucciolo. I cani in questo caso per essere correttamente commercializzati, avrebbero dovuto identificarsi con la dicitura di “simil” o “meticcio” o “incrocio”. Nel corso poi delle perquisizioni, sono stati rinvenuti numerosi medicinali per uso animale, che sarebbero dovuti essere nella disponibilità del solo personale sanitario, in particolare delle cliniche veterinarie. Nell’abitazione oggetto della perquisizione invece sono stati ritrovate anche molte fiale di vaccino animale per le quali c’è assoluto divieto di detenzione da parte dei privati. I militari hanno rinvenuto anche 21 cani di diverse razze (simil bulldog francese, volpino e king cavalier charles); di questi ben 13 erano privi di sistemi di identificazione microchip. Il sospetto è che provenissero dall’Est Europa. Il reato introdotto dalla Legge 201 del 2010 punisce chiunque, reiteratamente o tramite attività organizzate, introduce sul territorio nazionale animali da compagnia privi di sistemi di identificazione e delle necessarie certificazioni sanitarie.

Gli animali, risultati comunque in buona salute, sono stati sequestrati e affidati in custodia all'attuale detentrice in modo che non ci sia cessione o vendita, Ulteriori attività investigative chiariranno la partecipazione di altri soggetti.

traffico illecito animali nipaaf 2-3


             
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode in commercio e traffico illecito di animali: scattano perquisizioni e sequestri

LatinaToday è in caricamento