menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro Al Karama

Il centro Al Karama

Sequestra un bambino di sei mesi per far prostituire la madre: un arresto ad Al Karama

L'incubo è finito grazie all'intervento degli investigatori della squadra mobile. In manette una donna. Il bambino rintracciato in una roulotte

Le hanno sequestrato il figlioletto di 6 mesi per farla prostituire. L'hanno malmenata, presa a pugni, e costretta a procacciarsi clienti per strada, tra Roma e Latina. Un incubo per una giovane donna di nazionalità rumena, che ogni giorno versava poi il denaro ricavato dalla sua attività ai suoi sfruttatori. Le indaini condotte dagli investigatori della squadra mobile in collaborazione con il commissariato di Cisterna hanno consentito di arrestare una donna, S.M., cittadina rumena di 28 anni, ospitata nel centro di accoglienza Al Karama. E' accusata del sequestro del bambino. 

Le indagini hanno consentito di individuare proprio nel centro Al Karama il luogo di segregazione del piccolo. Il bambino è stato rintracciato all'interno di una roulotte, sorvegliato proprio dalla donna che lo aveva sequestrato. La vittima e il figlio, trovato comunque in buone condizioni di salute, saranno collocati in una struttura protetta. 

Sono invece ancora in corso accertamenti finalizzati a rintracciare altri componenti del gruppo criminale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento