menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lottizzazione abusiva sequestrata a borgo San Michele: era dei Di Silvio

Il complesso edilizio è composto da sei villette costruite senza permessi e titoli autorizzativi

Una lottizzazione abusiva composta da sei villette realizzate senza nessun atto amministrativo e senza titoli autorizzativi o permessi a costruire. E' quanto hanno scoperto gli agenti della polizia di Stato e della polizia locale a Borgo San Michele, sequestrando questa mattina, 18 febbraio, l'intero complesso. Le villette erano tutte abitate da alcuni appartenenti della famiglia Di Silvio.

lottizzazione abusiva di silvio-2

I poliziotti hanno dato esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Latina Giorgia Castriota su richiesta del sostituto procuratore Giuseppe Miliano e relativo appunto alle sei villette realizzate in maniera del tutto abusiva da alcuni appartenenti al noto clan Di Silvio, che vi dimorano stabilmente. Un'indagine della Questura e della polizia locale ha consentito di scoprire che il complesso era stato realizzato in una stradina secondaria del borgo, su in terreno a destinazione agricola.

Questa mattina il provvedimento dell’autorità giudiziaria è stato notificato ai proprietari. Si tratta di quattro famiglie della famiglia rom, legate tra loro da vincoli di parentela, e di un nucleo familiare di loro stretti conoscenti, ai quali è stato formalmente intimato di lasciare liberi gli immobili già dai prossimi giorni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    La tradizione in tavola: la Carbonara

  • Cucina

    La tradizione in tavola: la pastiera napoletana

Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento