rotate-mobile
Cronaca

Coltivavano marijuana in una serra, tornano in libertà

L'interrogatorio dei due 35enni fermati a Borgo Sabotino e trovati in possesso di 76 piante. Il gip convalida e li scarcera entrambi

Sono tornati entrambi in libertà i due 35enni fermati nei giorni scorsi dai carabinieri della stazione di Borgo Sabotino durante un controllo. Durante un bliz all'interno dell'abitazione i militari li hanno trovato con 200 grammi di marijuana, ma oltre alla droga già essiccata e pronta hanno scoperto anche una vera e propria serra con 76 piante  marijuana.

Durante gli accertamenti i militari hanno inoltre scoperto l'esistenza di un attacco illecito alla rete elettrica realizzato attraverso la manomissione del contatore Enel sia dell'appartamento sottoposto a perquisizione sia di altre due case nella disponibilità di uno dei due uomini arrestati. Dopo le formalità di rito per entrambi è scattato l'arresto in regime di domiciliari con l'accusa di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Questa mattina i due 35enni sono comparsi davanti al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Latina Giuseppe Cario per l'udienza di convalida: al termine della camera di consiglio il gip ha convalidato il fermo poi ha rimesso in libertà uno dei due mentre per l'altro ha disposto gli obblichi di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coltivavano marijuana in una serra, tornano in libertà

LatinaToday è in caricamento