A rischio il controllo sull'operato di Acqualatina, la Segreteria tecnica Ato è senza personale

La denuncia del Codici che chiede al presidente della Provincia di nominare un uovo responsabile

La Segreteria Tecnica Operativa dell’Ato4, cioè l’organismo che dovrebbe procedere, tra l’altro, a verificare l’operato di Acqualatina, al fine di riferirne alla Conferenza dei Sindaci e, successivamente all’Autorità di Regolazione, da dicembre scorso non ha più un responsabile visto che il dirigente che ricopriva tale funzione è stata trasferita presso il Comune di Latina. E non è tutto perché a breve, tra pochi giorni, anche l’altro dipendente andrà in pensione. Questo significa che l’organismo rimarrà completamente privo di personale.

La denuncia arriva dal responsabile provinciale del Centro per i diritti del cittadino, Antonio Bottoni, il quale sottolinea come “questa situazione, di fatto, paralizzerà del tutto la già difficile operatività della Segreteria Tecnica, a tutto danno dei cittadini dei 38 comuni che fanno parte dell’ATO4, in quanto non potrà essere posto in atto alcun tipo di controllo sull’operato del Gestore del Servizio Idrico Integrato, con potenziali, gravi ripercussioni sulla Tariffa”.

Il Codici ha quindi scritto al presidente della Provincia Carlo Medici sollecitandolo a “provvedere alla sostituzione del Responsabile della Segreteria tecnico operativa e del resto del personale con la massima tempestività, rispristinandone l’originaria composizione, al fine di assicurare il regolare funzionamento di detto organismo, tutelando, nel contempo gli interessi ed i diritti dei 330mila utenti del Servizio Idrico Integrato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Vaccini agli over 80: avviso ai medici di medicina generale. Si parte il primo febbraio

  • Coronavirus Latina, cresciuti i casi di tipo familiare. Al Goretti situazione di “continuativa emergenza”

  • Coronavirus, Latina e il Lazio in zona arancione: quali i divieti e cosa si può fare

Torna su
LatinaToday è in caricamento