Spaccio a piazza Moro, Girondino condannato a tre anni e mezzo di carcere

Il 54enne era stato arrestato grazie al racconto di un tossicodipendente e trovato in possesso di due etti di cocaina

E’ stato condannato a tre anni e mezzo di carcere Vincenzo Girondino, il 54enne di Latina arrestato l’11 febbraio scorso in piazza Moro perché trovato in possesso di 200 grammi di cocaina, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente e 1500 euro in contanti ritenuta provento della sua attività di spaccio.

L’uomo è comparso davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale Giorgia Castriota ed ha scelto di patteggiare la pena. Il 54enne era incappato nell’attività di controllo della sezione antidroga della Questura di Latina che aveva raccolto la dichiarazione di un tossicodipendente il quale aveva riferito l’acquisto di cocaina da Girondino, acquisto avvenuto nell’abitazione di quest’ultimo. La perquisizione domiciliare aveva consentito di trovare i due etti di sostanza stupefacente corrispondente a circa un migliaio di dosi e il denaro.

Girondino, il cui unico introito dichiarato è una pensione di invalidità di 290 euro mensili, è stato quindi condannato a tre anni e sei mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il paziente piange, l'infermiera del reparto covid si ferma e lo rassicura. Lo scatto diventa virale

  • Coronavirus Latina: lutto nell’Arma dei Carabinieri, muore l’appuntato Alessandro Cosmo

  • Coronavirus: Lazio in zona arancione. Nuove restrizioni anche per la provincia di Latina

  • Coronavirus Latina, altra impennata: 382 nuovi casi in provincia. Un decesso

  • Coronavirus Latina: sono 119 i nuovi casi positivi in provincia. Un altro decesso

  • Coronavirus, Lazio a rischio zona arancione: cosa cambia per la provincia di Latina

Torna su
LatinaToday è in caricamento