Cronaca

Lo hanno speronato per ucciderlo, l'accusa chiede una condanna a dieci anni

Il processo a Emidio Cirolla e Stefano Miozzi, accusati di tentato omicidio. La difesa porta le carte di un processo per truffa a carico della vittima

Una condanna a dieci anni di carcere ciascuno per avere tentato di uccidere un conoscente prima speronandolo e facendolo finire fuori strada con l’auto, poi prendendolo a calci e pugni quando la vittima era a terra priva di sensi.

Questa la richiesta formulata dal pubblico ministero Claudio De Lazzaro nei confronti di Emidio Cirolla, 40 anni, commerciante di auto di Nettuno, e Stefano Miozzi, 50 anni, anche lui di Nettuno ed ex socio della vittima, il 56enne Fabrizio Bruno, originario di Anzio ma residente a Latina.

Il processo a carico dei due imputati, chiamati a rispondere di tentato omicidio, si svolge su richiesta della difesa con rito abbreviato davanti al giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina Giorgia Castriota. Secondo la ricostruzione degli investigatori quel 29 luglio dello scorso anno, Cirolla avrebbe tamponato intenzionalmente l’auto sulla quale viaggiava la vittima fino a farla finire fuori strada: Bruno aveva riportato gravissime ferite ed era stato ricoverato in ospedale mentre per Cirolla era scattato l’arresto con l’accusa di tentato omicidio volontario mentre a gennaio scorso era finito in carcere anche Miozzi che secondo gli investigatori si trovava in auto con Cirolla. All’origine dell’incidente ci sarebbero delle questioni di lavoro irrisolte e la compravendita di un’auto da parte di Cirolla che aveva versato del denaro senza però avere avuto la vettura.

Nell’udienza di questo pomeriggio il giudice ha acquisito, come avevano chiesto i legali dii Cirolla Alessia Vita e Cristiano Conte, gli atti relativi ad un processo in corso a Udine nel quale Bruno è chiamato a rispondere di associazione a delinquere e truffa per una vicenda analoga a quella di Latina.  I legali di parte civile hanno chiesto una provvisionale di 150mila euro.

Si torna in aula martedì per gli interventi della difesa e la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo hanno speronato per ucciderlo, l'accusa chiede una condanna a dieci anni

LatinaToday è in caricamento