Giovedì, 18 Luglio 2024
Sanità

Allarme della Uil Fpl per gli organici carenti alla Asl: serve un piano straordinario di assunzioni

Il sindacato aveva già proclamato lo stato di agitazione dei dipendenti dell'azienda sanitaria: "Fondamentale preservare una sanità pubblica e universale quale strumento di salvaguardia della salute"

La Uil Fpl di Latina torna a scrivere alla Asl pontina chiedendo impegni concreti e un piano straordinario di assunzioni per fare fronte al problema degli organici carenti. E in coerenza con lo stato di agitazione proclamato, scrive alla direttrice generale Silvia Cavalli sottolineando la necessità di assunzione stabile di personale (medici, infermieri, ostetriche, educatori, psicologici, amministrativi, dirigenti).

Il sindacato, si ribadisce nella lettera, "è sempre stato molto attenta rispetto alla preoccupante e insostenibile carenza della dotazione organica della Asl di Latina, fattore che potrebbe seriamente compromettere il mantenimento dei livelli di efficacia ed efficienza dei servizi sanitari ospedalieri e territoriali rivolti all’utenza". "Da troppo tempo - spiega il segretario generale Giancarlo Ferrara - assistiamo al depauperamento degli organici della sanità pubblica e nel caso specifico della Asl Latina esistono due macro problemi che richiedono una risoluzione urgente: l’assunzione in ruolo del personale precario medico e di comparto, avente i requisiti alla stabilizzazione a norma di Legge (18 mesi giugno-dicembre 2022), attraverso il completamento della relativa procedura che ha subito un ritardo ingiustificabile; l’intollerabile inadempienza rispetto all’adeguamento della dotazione organica del personale Ossin conformità alla vigente legislazione riguardante gli standard minimi assistenziali, secondo la quale mancano circa 400 unità".

"Questo dato inconfutabile - si legge ancora nella nota della Uil Fpl - dovrebbe far riflettere tutti. Questo personale è infatti indispensabile per l’accudimento semplice del paziente (cure igieniche, deambulazione, alimentazione, misurazione dei parametri vitali) e la sua penuria mina profondamente la dignità della persona non autosufficiente. La Uil Fpl di Latina reputa fondamentale preservare una sanità pubblica e universale quale strumento di salvaguardia della salute per la collettività in ossequio ai principi costituzionali, oltretutto rispettosa dei canoni di umanizzazione delle cure degni di un paese civile, compreso la conservazione dell’inestimabile valore delle specificità e competenze dei propri lavoratori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme della Uil Fpl per gli organici carenti alla Asl: serve un piano straordinario di assunzioni
LatinaToday è in caricamento