rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Affidamento del verde pubblico alle coop, il processo si avvia verso la prescrizione

Sul banco degli imputati ci sono tra gli altri l'ex vice sindaco Fabrizio Cirilli, dirigenti e funzionari del Comune per fatti che risalgono al 2012

Si avvia inesorabilmente verso la prescrizione il processo sull’affidamento diretto dei lavori per la manutenzione del verde pubblico nel capoluogo pontino ad alcune cooperative.

Davanti al primo collegio penale Tribunale presieduto da Gian Luca Soana, sul banco degli imputati ci sono l’ex vice sindaco e assessore all’ambiente del Comune di Latina Fabrizio Cirilli, i dirigenti e funzionari comunali che all’epoca dei fatti – negli anni compresi tra il 2012 e il 2014 -  firmarono gli atti oggetto di indagine vale a dire Grazia De Simone, Raffaele Felicello e Alfio Gentili e poi i presidenti delle coop che hanno beneficiato degli affidamenti: Dario Campagna, Giuseppe Bagnato, Annunziata Bruzzese, Maria Edvige Angotta, Massimo Di Guglielmo e Angelo Nicotra.

Per loro le accuse, a vario titolo, sono di abuso d’ufficio, turbativa d’asta e frode nelle pubbliche forniture. Nell’udienza di ieri i legali degli imputati – gli avvocati Giuseppe Pesce, Armando Argano, Orlando Mariani, Alessandro Paletta, Giancarlo Vitelli, Francesca Roccato e Giovanni Lauretti - hanno depositato le determine relative all’affidamento dei lavori di manutenzione del verde per calcolare l’eventuale prescrizione dei reati che per alcuni episodi è di fatto già scattata.

Poi il rinvio al 27 aprile del prossimo anno quando i giudici, sulla scorta del materiale depositato, dichiareranno la prescrizione dei reati. C’è però qualche imputato che ha già preannunciato di voler rinunciare alla prescrizione puntando ad una assoluzione con formula piena. Nel processo il Comune di Latina si è costituito parte civile con l’avvocato Cinzia Mentullo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affidamento del verde pubblico alle coop, il processo si avvia verso la prescrizione

LatinaToday è in caricamento