Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Il rap per il clan Travali: riferimento esplicito a droga, soldi e armi. "C'ho in mano un ferro pronto"

Il brano comparso su YouTube nelle scorse ore e poi rimosso. Nelle settimane precedenti la polizia aveva arrestato 19 persone dell'organizzazione criminale

E' già un caso nazionale il video comparso nelle scorse ore su YouTube firmato dai rapper Tr4 e intitolato "Zona", in cui si fa esplicito riferimento alla criminalità, a rapine, droga, carcerati che usciranno presto e traditori. Immagini girate ai "palazzoni" di Latina, tra le case popolari del quartiere Q4, che immortalano alcuni giovanissimi prima ripresi a viso scoperto e poi con passamontagna. "Se sei in zona mia faccio bang bang", "C'ho in mano un fero pronto, siamo cresciuti nella fame, tra coltelli e lame" sono solo alcune delle frasi inquientati contenute nel brano mentre scorrono immagini di ragazzi che contano fiumi di soldi e parlano di armi e droga. Nel giro di alcune ore il video ha raccolta migliaia di visualizzazioni ed è stato rimbalzato sui social prima di essere rimosso.

Il sospetto è che non si tratti di qualcosa di inventato ma che, non a caso, brano e video siano stati confezionati per lanciare un preciso messaggio ed esprimere solidarietà al clan Travali recentemente finito al centro di una nuova inchiesta coordinata dalla Direzione distrettuale a antimafia e condotta dalla squadra mobile di Latina, sfociata nei 19 arresti dell'operazione Reset.

"Stai tranquillo zio, tutto passa in fretta", "L'ho scritto sui muri della cameretta, zio Bula esce in fretta". Il riferimento fin troppo esplicito è proprio ai due fratelli Travali, Angelo detto Palletta e Salvatore detto Bula, considerati proprio ai vertici del clan che si occupava di droga ed estorsioni nel capoluogo e che nel tempo aveva acquisito sempre maggiore potere arrivando ad avere il monopolio di intere piazze di spaccio della città e di altri comuni del territorio.

Il video "Zona" ha naturalmente già attirato l'attenzione degli investigatori e della polizia postale, che puntano ora ad identificare tutti i partecipanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il rap per il clan Travali: riferimento esplicito a droga, soldi e armi. "C'ho in mano un ferro pronto"

LatinaToday è in caricamento