rotate-mobile
Cronaca

Violenza sessuale su una ragazzina in pieno centro, il 25enne nega e resta ai domiciliari

L'interrogatorio del giovane arrestato mercoledì a Latina: il gip si è riservato sulla richiesta di revoca della misura cautelare

Per ora rimane agli arresti domiciliari Alessio Buda, il 25enne arrestato mercoledì dai carabinieri a Latina con l'accusa di violenza sessuale aggravata su una minore.

Il giovane, assistito dall'avvocato Guerrino Maestri, è stato interrogato dal giudice per le indagini preliminari Laura Morselli e ha risposto alle domande del magistrato negando le contestazioni. Secondo la denuncia presentata dalla vittima il ragazzo l'avrebbe sorpresa alle spalle mentre era in piazzale dei Bonificatori intenta a fare delle riprese video per la sua pagina social, poi l'avrebbe palpeggiatae le avrebbe infilato una mano nei pantaloni. Alle resistenze della vittima, che ha cercato in tutti modi di allontanarsi, il ragazzo l’avrebbe afferrata per il braccio tirandola a sé, infilandole una mano sotto la maglietta nel tentativo di palpeggiarla nuovamente, rivolgendole apprezzamenti volgari. 

Solo le urla della vittima, che hanno fatto avvicinare altri giovani presenti sul luogo degli eventi, hanno fatto desistere dalle sue intenzioni il 25enne che si è allontanato per poi essere rintracciato e posto agli arresti domiciliari. A conclusione dell'interrogatorio nel corso del quale Buda ha negato di avere aggredito sessualmente la ragazza la difesa ha chiesto la revoca della misura cautelare. Il gip si è riservato di decidere all'esito del parere del pubblico ministero Andrea D'Angeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale su una ragazzina in pieno centro, il 25enne nega e resta ai domiciliari

LatinaToday è in caricamento