Venerdì, 23 Luglio 2021
Cronaca

Violenza sessuale al centro diurno per l'emergenza freddo: un ospite aggredisce una volontaria

L'episodio avvenuto a Latina. In manette è finito un 26enne. La donna difesa e soccorsa da altri ospiti del centro

Ha cercato di entrare nel centro diurno per l'emergenza freddo allestito nei locali del centro sociale di via Vittorio Veneto. Era senza mascherina ed è stato fermato da una volontaria. L'uomo, un 26enne di origine marocchina, per tutta risposta si è denudato abbassandosi i pantaloni e si è diretto verso la donna che nel frattempo era riuscita a fuggire rifugiandosi in una stanza del dormitorio.

Il 26enne l'ha raggiunta e ha cercato di violentarla. Le grida disperate della vittima hanno richiamato l'attenzione degli altri ospiti che si trovavano in quel momento all'interno del centro e che sono intervenuti in sua difesa riuscendo ad allontanare l'aggressore. Quest'ultimo però, in preda a una furia, ha afferrato un tondino di ferro ha cercato di scagliarlo contro le persone che erano intervenute per soccorrere l'operatrice.

All’arrivo dei poliziotti della squadra volante, l’uomo è stato immediatamente bloccato ed arrestato per violenza sessuale. Su di lui pendeva anche un provvedimento di espulsione  dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Verona. Il 26enne è stato quindi associato alla casa circondariale di Latina a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sessuale al centro diurno per l'emergenza freddo: un ospite aggredisce una volontaria

LatinaToday è in caricamento