menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sessuale e maltrattamenti sulla figlia 12enne, condannato a otto anni

La sentenza del Tribunale nei confronti di un 45enne accusato di avere abusato della ragazzina per due anni e di averla malmenata

Otto anni di carcere. Questa la condanna decretata dal Tribunale di Latina nei confronti di un 45enne residente in un centro dei Lepini chiamato a rispondere di violenza sessuale, maltrattamenti e lesioni aggravate nei confronti della figlia di appena 12 anni.

Una storia terrificante quella che vede protagonista questa bambina nei cui confronti il genitore avrebbe commesso abusi e violenze in maniera continuata per due anni all’interno dell’abitazione nella quale vivevano. Era stata proprio la vittima, lo scorso anno, a raccontare ad un’insegnante quanto accadeva tra le mura domestiche, un racconto poi confermato nel corso dei colloqui con gli assistenti sociali e giudicato credibile dagli investigatori che ad aprile 2019 hanno messo fine all’incubo arrestando il padre mentre la ragazzina è stata affidata ad una casa-famiglia.

La vittima ha raccontato degli abusi sessuali ripetuti in quella casa, delle minacce, e ancora degli schiaffi, dei calci e dei pugni ricevuti sul corpo e alla testa tra la primavera del 2017 e aprile 2019.

Oggi l’ultima udienza del processo davanti al Tribunale di Latina (Presidente Morselli, a latere Coculo e Sergio) al quale il pubblico ministero Taglione ha chiesto una condanna a dieci anni di carcere per l’uomo, assistito dagli avvocati Amleto Coronella e Marcello Lucchetti. A conclusione della camera di consiglio il collegio ha condannato i l45enne, tuttora detenuto, a otto anni di reclusione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento