menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffa ai disabili scoperta da Striscia la notizia: si allarga il giro delle vittime

Mezzi per il trasporto di disabili pagati in anticipo dagli acquirenti e mai consegnati dalla ditta di Latina. Tra le vittime anche il Consorzio dei servizi sociali del cassinate

Ha truffato consorzi per l'assistenza ai disabili e genitori disperati in diverse zone d'Italia. E il giro delle vittime di un imprenditore di Latina ora si allarga anche a un Consorzio dei Servizi Sociali del Cassinate, in provincia du Frosinone che, pagando oltre 100mila euro, ha acquistato auto e pulmini che sarebbero dovuti servire per il traposto dei diversamente abili, in realtà mai consegnati. A rivelare ulteriori sviluppi della vicenda è Angela Nicoletti su Frosinone Today. Ma il caso risale allo scorso maggio, quando era andato in onda un servizio su Striscia la Notizia (qui il video), durante il quale una delle vittima cadute nel tranello dell'uomo aveva denunciato tutto in tv ma aveva poi finito per aggredire il truffatore.

Secondo quanto accertato, al Consorzio dei servizi sociali di Cassino non era stato mai consegnato nessuno dei mezzi adibiti al trasporto dei disabili, che erano però già stati pagati in anticipo. L'inganno, emerso grazie al servizio di Jimmy Ghione di Striscia la notizia ha portato i carabinieri e la Procura di Latina ad aprire un'indagine a carico di Fabio Ficaccio, classe 1987, responsabile della Gicaf Srl.

Le investigazioni hanno consentto di portare alla luce una serie di raggiri messi in atto dall'imprenditore del capoluogo ai danni di persone e cooperative di tutta italia. In provincia di Frosinone, il Consorzio del cassinate, assistito dall'avvocato Emanuele Carbone, ha già sporto denuncia, 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LatinaToday è in caricamento