Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Sperlonga

Era sfuggito a un blitz, latitante arrestato in una villa di Sperlonga

I carabinieri di Napoli stanano un pregiudicato che era riuscito a non farsi prendere nelle retate contro i clan Mallardo e Pianese-D'Alterio: 55enne finisce in manette

Si era rifugiato in una lussuosa villetta sul lungomare di Sperlonga per sfuggire ai blitz dei carabinieri che volevano arrestarlo. E c'era già riuscito due volte, in occasione di due retate messe a segno nel mese di giugno contro i clan camorristici Mallardo e Pianese-D'Alterio. La latitanza di un pericoloso pregiudicato è finita però nello scorse ore, quando i militari l'hanno scovato nella cittadina del sud pontino.

I carabinieri di Castello di Cisterna e del comando provinciale di Napoli hanno così catturato il latitante Biagio Micillo, 55 anni, originario di Giugliano in Campania (Napoli), già noto alle forze dell’ordine per reati vari.

I militari dell’Arma l’hanno stanato di notte mentre dormiva insieme alla sua famiglia, in una lussuosa villetta sul litorale di Sperlonga, con tanto di giardino e accesso privato a mare.

Micillo era ricercato dalla notte del 6 giugno, quando si era dato alla macchia per sfuggire all’arresto durante il blitz dei carabinieri di Napoli contro il clan camorristico dei Mallardo, che ha portato alla cattura di 46 suoi complici ritenuti a vario titolo responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsioni, traffico e spaccio di stupefacenti. Ed era scampato anche al successivo blitz del 26 giugno contro il clan Pianese-D’Alterio, con i quali aveva stretto un’alleanza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Era sfuggito a un blitz, latitante arrestato in una villa di Sperlonga

LatinaToday è in caricamento