Doveva scontare una condanna ma era scappato, rintracciato dalla Mobile

Il 34enne Ahmed Jeguirim è stato arrestato dalla polizia e condotto in carcere. Deve espiare la pena a 1 anno e 5 mesi di reclusione per i reati di rapina aggravata, detenzione e porto abusivo di armi

Doveva espiare la pena a un anno, 5 mesi e 24 giorni di reclusione per i reati di rapina aggravata, detenzione e porto abusivo di armi. Ma Ahmed Jeguirim, 34enne nato a Latina, da diversi giorni si era reso irreperibile e gli uomini della polizia non lo avevano rintracciato a casa sua né in casa della fidanzata.

Sono scattati quindi tutti i servizi di controllo e osservazione nei luoghi frequentati dal ricercato e poi, la socrsa sera, quando il ragazzo ha fatto rientro presso l’abitazione dei genitori, presumibilmente per prelevare gli effetti personali e continuare poi a nascondersi, è stato immediatamente bloccato dagli agenti della Squadra mobile.

Il 34enne, che ha alle spalle diversi precedenti penali per reati contro il patrimonio, dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Latina a disposizione dell’autorità giudiziaria. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Pontina: investito da un tir, muore un uomo di 43 anni

  • Coronavirus Latina: sono 169 i nuovi casi positivi in provincia. Altri tre decessi

  • Coronavirus, altri 209 contagi e tre morti in provincia. Boom di casi a Terracina

  • Coronavirus Latina: nuovi casi ancora sopra i 200 in provincia. Altri 6 decessi

  • Morto dopo un inseguimento, la guardia giurata condannata a nove anni per omicidio

  • Coronavirus Latina: 149 i nuovi casi in provincia, ma i guariti sono 190. Altri 4 decessi

Torna su
LatinaToday è in caricamento