Acqualatina: "terminati complessi lavori, riparata una perdita da 100 litri al secondo"

Dopo più di una giornata senz'acqua e con svariati disagi per sei comuni, nel pomeriggio di ieri la situazione è tornata alla normalità. Il gestore: "ll mancato intervento avrebbe comportato disagi non gestibili, e ben più gravi, come impatto e numero di ore"

L'interruzione del flusso idrico, inizialmente prospettata per 13 ore, dalle 14 del 31 agosto alle 8 di ieri 1 settembre, si è propagata di molto lasciando a secco i cittadini di sei comuni, Latina, Pontinia, Sabaudia, San Felice Circeo, Sezze e Terracina, che si aspettavano di vederla tornare di notte. 

Invece ieri il risveglio per tanti pontini è stato senza un goccio d'acqua, un disagio che ha detrminato non pochi problemi anche per le attività commerciali. Dopo una prima comunicazione che assicurava il rientro dell'emergenza per le prime ore del mattino, c'è voluto il pomeriggio perchè la situazione tornasse alla normalità. 

Sono stati complessi i lavori portati avanti da Acqualatina, la riparazione di una falla sulla condotta idrica principale che ha determinato la problematica e, a rallentare il tutto, sono state anche le condizioni meteo. 

"I lavori si sono resi necessari al fine di riparare un’ingente perdita idrica da circa 100 litri al secondo, pari quasi, per dare un ordine di grandezza, alla portata necessaria all’approvvigionamento della popolazione dei Comuni di Pontinia e Sabaudia", spiegano da Acqualatina.

"Il mancato intervento su tale perdita avrebbe comportato disagi non gestibili, e ben più gravi, come impatto e numero di ore, di quelli avuti con un intervento adeguatamente previsto e gestito, quale quello concluso nelle prime ore nella mattina di oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I lavori effettuati sono stati caratterizzati da grande complessità sia dal punto di vista tecnico che per le implicazioni in termini di sicurezza: la condotta da riparare, infatti, è posta a 5 metri di profondità, per cui è stato necessario predisporre misure del tutto eccezionali e particolarmente laboriose".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i contagi non si fermano: 139 nuovi casi nel Lazio e 11 in provincia

  • Latina, operazione "Dirty Glass": i nomi degli arrestati. Tra loro anche due carabinieri

  • Coronavirus, casi ancora in forte aumento: 165 in più nel Lazio e 23 in provincia

  • Operazione Dirty Glass: riciclaggio, estorsione e corruzione. Ecco i ruoli dei personaggi coinvolti

  • Coronavirus Latina, nuovo picco di contagi: altri 30 positivi in provincia

  • “Spregiudicato e di grande caratura criminale”: ecco chi è Luciano Iannotta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LatinaToday è in caricamento